I have no one to blame but…



Warning: this article is available in English language only by automatic translation (Google Translate).
Press the button below to translate. Please, note that automatic translation is far to be perfect.


Per gentile concessione di Pietro Vanessi

Francesca P., 29 anni, dopo aver lavorato per 10 anni come precaria presso un call center per mantenersi agli studi, un anno fa si è laureata in Ingegneria Aeronautica, magna cum laude, e adesso è riuscita finalmente a trovare un posto fisso come segretaria presso una piccola azienda edile con uno stipendio lordo mensile di 1200 euro. Vive ancora con i genitori perché non ha trovato una banca disposta a concederle un mutuo non avendo altre garanzie se non il suo stipendio, già penalizzato dalle rate della macchina.

In pratica, per i nostri politici, questa ragazza è una sfigata (Michel Martone, 2012) bambocciona (Tommaso Padoa-Schioppa, 2007; Renato Brunetta, 2010) che dopo aver goduto per 10 anni adesso si annoia (Mario Monti, 2012)!

Ma pensare, prima di aprir bocca, no?

I fatti e i personaggi riportati in questa vicenda sono assolutamente reali, con l’eccezione di Francesca P. che tuttavia rappresenta milioni di giovani e meno giovani in Italia, per cui ogni eventuale riferimento alla realtà è assolutamente voluto.

Please use Facebook only for brief comments.
For longer comments you should use the text area at the bottom of the page.

Facebook Comments

Leave a Reply




*


In compliance with the appropriate provisions of the law I state that this site is no profit, has not a predefined recurrence and is not updated according to a deadline. It may therefore not be considered an editorial product under Italian law #62 of March 7th, 2001. In addition, this site makes use of the right of citation for academic and criticism provided in Article 10 of the Berne Convention on copyright.