Sentenza storica a Torino



>Affidamento congiunto per ordine del giudice
Rivoluzionaria sentenza del Tribunale dei minori «Educativo per i genitori»

Condividere l’affidamento del figlio dopo la separazione non solo aiuta il minore, ma può anche essere «educativo» per i genitori. Lo stabilisce il Tribunale per i minorenni con una sentenza rivoluzionaria e, almeno per Torino, assolutamente inedita: secondo il collegio, presieduto dal giudice Daniela Bacchetta, «l’affidamento congiunto può costituire non solo uno strumento di riconoscimento del ruolo di entrambi i genitori nella vita del figlio anche dopo la separazione, ma pure uno strumento educativo, impegnando gli adulti a un confronto costante e a un impegno diretto».

Il resto dell’articolo su «La Stampa Web».

Si prega di usare Facebook solo per commenti brevi.
Per commenti più lunghi è preferibile utilizzare l'area di testo in fondo alla pagina.

Commenti Facebook

Lascia una risposta




*


Nel rispetto delle apposite norme di legge si dichiara che questo sito non ha alcun scopo di lucro, non ha una periodicità prestabilita e non viene aggiornato secondo alcuna scadenza prefissata. Pertanto non può essere considerato un prodotto editoriale ai sensi della legge italiana n. 62 del 7 marzo 2001. Inoltre questo sito si avvale del diritto di citazione a scopo accademico e di critica previsto dall'Articolo 10 della Convenzione di Berna sul diritto d'autore.