Il test del PSA non è più affidabile



  • Facebook
  • Twitter
  • Google Plus
  • LinkedIn
  • Delicious
  • Digg
  • OkNotizie
  • Pinterest
  • StumbleUpon
  • FriendFeed
  • MySpace
  • Netvibes
  • Reddit
  • Yahoo! Bookmarks
  • RSS

Dal numero di novembre 2004 de “Le Scienze” :

“… Thomas Stamey … nel 1987 pubblicò uno studio sulla relazione tra i livelli di PSA (antigene specifico della prostata) nel sangue e presenza di cancro alla prostata negli uomini. Secondo quello studio, il cancro alla prostrata poteva essere individuato con buona attendibilità: quando i livelli del PSA superavano la soglia di due nanogrammi per millilitro di sangue era consigliabile sottoporsi a una biopsia. … Nel 1987 sembrava che l’antigene fosse direttamente legato alla presenza di tumori, ma adesso, … l’urologo statunitense ha concluso che i livelli di PSA non sono legati alla presenza di cellule degenerate, bensì, semplicemente, al volume della prostrata, sana o malata che sia. L’errore … era dovuto al fatto che allora i tumori venivano scoperti quando erano già piuttosto voluminosi, e quindi la prostrata produceva molto PSA. … Stamey consiglia quindi di abbandonare il metodo della PSA …”

Questo estratto viene pubblicato nella speranza che i laboratori di analisi e gli ospedali italiani adottino rapidamente le raccomandazioni del ricercatore americano, in modo da evitare interventi non necessari a fronte di un test non più attendibile.

Comments (1) to «Il test del PSA non è più affidabile»

  1. Heracleum says:

    Ciao, ora è possibile cambiare il titolo della referrer list, vedi ultimo post. Grazie dell’ottima osservazione.

No trackbacks or pingbacks to «Il test del PSA non è più affidabile»

Please use Facebook only for brief comments.
For longer comments you should use the text area at the bottom of the page.

Facebook Comments

Leave a Reply





In compliance with the appropriate provisions of the law I state that this site is no profit, has not a predefined recurrence and is not updated according to a deadline. It may therefore not be considered an editorial product under Italian law #62 of March 7th, 2001. In addition, this site makes use of the right of citation for academic and criticism provided in Article 10 of the Berne Convention on copyright.

EmailEmail
PrintPrint