Se lo scontrino è termico



Se state compilando il 730 e fra gli scontrini delle spede mediche ce ne sono anche alcuni stampati su carta termica, è possibile che scopriate con disappunto che con il tempo lo scontrino è diventato praticamente illeggibile, in qualche caso il testo potrebbe essere addirittura completamente scomparso.

Nessuna paura. Potete ancora recuperarli. Basta semplicemente che li scaldiate ed ecco che il testo tornerà ad apparire… in negativo, ovvero bianco su nero. Un’eventuale scansione e inversione dell’immagine produrrà una copia conforme all’originale perfettamente leggibile.


Prima della cura

Dopo la cura

Copia conforme

Per scaldarlo suggerisco questi due metodi: (1) passare il retro dello scontrino sulla superficie di una lampadina accesa da un po’, oppure (2) passare sullo scontrino il getto caldo di un asciugacapelli avendo cura di sfiorare la carta con la bocchetta dell’apparecchio. Se non è praticamente a contatto con la carta, lo scontrino non si scalda a sufficienza per ottenere l’effetto voluto. Vedrete la carta diventare di colore bruno scuro, come se stesse per bruciare, e il testo apparire in bianco.

Etichette: ,

Commenti (13) a «Se lo scontrino è termico»

  1. utente anonimo ha detto:

    non mancherò di seguire il tuo consiglio davvero prezioso

  2. utente anonimo ha detto:

    Ottimo suggerimento e con un tempismo incredibile.

    Grazie

  3. Aribandus ha detto:

    Fantastico!!! Ottimo! Benissimo!

    Ho dei vecchi programmi stampati su carta termica che non sono più visibili.

    Ottimo!

  4. Aribandus ha detto:

    Faccio un post-link a questo tuo post sul mio blog. Molto utile

  5. utente anonimo ha detto:

    si vede che sei un fisico 😀

  6. Dario de Judicibus Dario de Judicibus ha detto:

    …sperimentale, ovviamente!

  7. utente anonimo ha detto:

    fisico? sperimentale? ehm….

    :-))))

  8. Dario de Judicibus Dario de Judicibus ha detto:

    Beh? Che c’è da “emmare”?

    Ero un fisico delle particelle, sai?

  9. mikecas ha detto:

    azzo… anche tu?

    e quanti anni fa?

    🙂

  10. Dario de Judicibus Dario de Judicibus ha detto:

    Al CERN dal 1980 al 1986.

    Stanford nel 1984, DESY nel 1985.

  11. mikecas ha detto:

    e dopo?

    puoi anche rispondermi in privato, se vuoi… sai come fare… 🙂

  12. Dario de Judicibus Dario de Judicibus ha detto:

    Beh, se mi offri almeno 5000 euro al mese potrei mandarti anche il mio CV

Nessuna retrotraccia o avviso a «Se lo scontrino è termico»

Si prega di usare Facebook solo per commenti brevi.
Per commenti più lunghi è preferibile utilizzare l'area di testo in fondo alla pagina.

Commenti Facebook

Lascia una risposta





Nel rispetto delle apposite norme di legge si dichiara che questo sito non ha alcun scopo di lucro, non ha una periodicità prestabilita e non viene aggiornato secondo alcuna scadenza prefissata. Pertanto non può essere considerato un prodotto editoriale ai sensi della legge italiana n. 62 del 7 marzo 2001. Inoltre questo sito si avvale del diritto di citazione a scopo accademico e di critica previsto dall'Articolo 10 della Convenzione di Berna sul diritto d'autore.