Grazie, Renault!



Stasera accendo la televisione ed ecco che compare uno schermo nero, e una voce fuori campo annuncia:

C’è solo un costruttore di auto che ha 8 modelli al top degli standard di sicurezza…

  «Ah sì?» faccio io.
Poi compare lo stemma della Mercedes…
  «Ah… mah»
Poi quello della BMW
  «Eh? Un attimo, ma…»
Quindi quello dell’Audi…
  «Ehi! Ma che succede? Di chi è questa pubblicità?»
Intanto scorrono sullo schermo altri loghi, mentre la solita voce fuori campo commenta:

Però non è questo, e nemmeno questo… No, no, no

Continuo a guardare… alla fine… eccolo! Indovinate chi?

RENAULT!

Beh, devo dire di essere rimasto piacevolmente scioccato. Erano anni che aspettavo che anche in Italia si iniziasse a fare della pubblicità comparativa veramente seria, tanto che cominciavo a disperare, ed ora… Che dire?

Grazie, Renault!

Commenti (2) a «Grazie, Renault!»

  1. mc2033 ha detto:

    Mah, a me non sembra cosi’ seria

    Pubblicità comparativa seria (almeno per me) era quella del tizio nel deserto che arriva quasi in fin di vita strisciando a un distributore di bibite della pepsi… e prosegue sui gomiti per giungere a quello della cocacola…

    (Era uno spot americano credo degli anni ’80, forse anche precedente, visto in una di quelle pseudo-trasmissioni che una volta faceva raitre a “tardissima notte”)

  2. Dario de Judicibus Dario de Judicibus ha detto:

    OK; ma quello era negli USA, dove la pubblicità comparativa c’è da sempre. Da noi, anche se sono anni che è permessa, gli unici che l’hanno usata sono state le compagnie del telefono e solo riguardo i prezzi, dove non rischiano nulla dato che sono pubblici. Speriamo che adesso altri seguano l’esempio della Renault.

Nessuna retrotraccia o avviso a «Grazie, Renault!»

Si prega di usare Facebook solo per commenti brevi.
Per commenti più lunghi è preferibile utilizzare l'area di testo in fondo alla pagina.

Commenti Facebook

Lascia una risposta




*


Nel rispetto delle apposite norme di legge si dichiara che questo sito non ha alcun scopo di lucro, non ha una periodicità prestabilita e non viene aggiornato secondo alcuna scadenza prefissata. Pertanto non può essere considerato un prodotto editoriale ai sensi della legge italiana n. 62 del 7 marzo 2001. Inoltre questo sito si avvale del diritto di citazione a scopo accademico e di critica previsto dall'Articolo 10 della Convenzione di Berna sul diritto d'autore.