Star Wars Pit Droids per iPad



  • Facebook
  • Twitter
  • Google Plus
  • LinkedIn
  • Delicious
  • Digg
  • OkNotizie
  • Pinterest
  • StumbleUpon
  • FriendFeed
  • MySpace
  • Netvibes
  • Reddit
  • Yahoo! Bookmarks
  • RSS

In genere non uso computer e tablets per giocare; tuttavia c’è un giochino per iPad che mi fa davvero piacere recensire perché è molto divertente. Si chiama Pit Droids® ed è stato sviluppato dalla LucasArts, un’azienda della Lucasfilm.

Pit Droids è un rompicapo basato sulla serie cinematografica Guerre Stellari. Nel maggio del 2012 ho avuto la possibilità di installarlo gratuitamente grazie a un’offerta speciale limitata. Vi ricordate i droidi delle scene da corsa nell’Episodio 1 di Guerre Stellari, La minaccia fantasma? Ebbene, l’obiettivo del gioco è quello di aiutare il rigattiere toidariano Watto a guidare alcune orde di piccoli robot senza cervello verso i pozzi che li trasporteranno nell’arena dove si effettuano le gare.

I droidi sono dipinti in quattro differenti colori — rosso, blu, verde e giallo — e si muovono su una griglia isometrica composta di caselle quadrate o esagonali. I robottini vengono letteralmente catapultati sulla scena e iniziano subito a camminare in linea retta senza meta finché non incontrano un ostacolo. È possibile utilizzare diversi tipi di frecce per guidarli: quelle bianche funzionano per qualsiasi droide mentre quelle colorate agiscono solo su quelli dello stesso colore. Tenete presente che avete a disposizione solo un numero limitato di frecce per risolvere il rompicapo; non è detto però che le dobbiate utilizzare tutte: esiste infatti più di una soluzione anche se solo una è quella che vi farà guadagnare tre stelle. Infatti è possibile vincere ad ogni livello da una a tre stelle al massimo.

Ovviamente lungo la strada ci sono moltissimi ostacoli e meccanismi di vario tipo che impediscono ai droidi di raggiungere i pozzi. Per esempio ci sono barriere che si abbassano solo se attraversate da un droide dello stesso colore, altre che si comportano all’opposto, ovvero fanno passare solo i droidi di colore diverso, ventole che soffiano via i robot dalla griglia e frecce fisse che li dirottano dal cammino desiderato, solo per nominarne alcuni. Muri, edifici e altri ostacoli fissi possono essere temporaneamente rimossi dalla vista per poter vedere eventuali meccanismi nascosti; in ogni caso gli automi non potranno comunque attraversare le celle dov’erano posizionati.

Ci sono cinque pacchetti di livelli nel gioco al momento: Transport Ship, Watto’s Shop, Hutt Flats, Mos Espa e Watto’s Junkyard. All’inizio solo il primo pacchetto è sbloccato: gli altri si sbloccheranno automaticamente se saranno state accumulate un numero sufficiente di stelle nei livelli precedenti.

Le animazioni dei droidi sono semplici ma molto ben fatte, la grafica è davvero superba. Ciascun livello è differente e contiene elementi sempre nuovi. Certamente non vi annoierete giocando a Pit Droids. Infatti il risultato complessivo è un gioco molto divertente ma decisamente complesso che rappresenta davvero una sfida anche per il solutore più abile.

Si prega di usare Facebook solo per commenti brevi.
Per commenti più lunghi è preferibile utilizzare l'area di testo in fondo alla pagina.

Commenti Facebook

Lascia una risposta





Nel rispetto delle apposite norme di legge si dichiara che questo sito non ha alcun scopo di lucro, non ha una periodicità prestabilita e non viene aggiornato secondo alcuna scadenza prefissata. Pertanto non può essere considerato un prodotto editoriale ai sensi della legge italiana n. 62 del 7 marzo 2001. Inoltre questo sito si avvale del diritto di citazione a scopo accademico e di critica previsto dall'Articolo 10 della Convenzione di Berna sul diritto d'autore.

EmailEmail
PrintPrint